Il sale non serve e non è servito solo per aromatizzare e conservare il cibo nella storia dell’uomo. Ci sono tante storie e curiosità su di esso, ne esistono svariate qualità che si utilizzano per cucinare. 

Il comune sale da cucina ha tanti utilizzi differenti. Vediamone insieme alcuni. 

Pulizie domestiche

Pulizia dell’ottone – Mescolare parti uguali di sale, farina e aceto per fare una pasta da strofinare sull’oggetto in ottone, lasciare agire per circa un’ora, quindi pulire con un panno morbido o una spazzola e lucidare con un panno asciutto.

Pulizia del vimini – Per evitare l’ingiallimento, strofinare i mobili in vimini con una spazzola a setole rigide inumidita con acqua salata tiepida e lasciare asciugare al sole.

Pulizia delle macchie di grasso sui tappeti – Alcune macchie di grasso possono essere rimosse con una soluzione di una parte di sale e quattro parti di alcol e strofinando con attenzione per evitare danni al pelo del tappeto.

Prolungamento della vita della scopa – Le nuove scope si mantengono più a lungo se immerse in acqua salata calda prima di essere utilizzate per la prima volta.

Rimuovere le macchie di vino – Se il vino viene versato su una tovaglia o un tappeto, tamponare nel più breve tempo possibile per togliere l’eccesso di liquido e coprire subito la macchia con sale, che assorbirà il vino rimasto. Successivamente sciacquare la tovaglia con acqua fredda mentre, per il tappeto, raschiare il sale e poi passare l’aspirapolvere.

Rimuovere gli anelli bianchi dai tavoli in legno- Gli anelli bianchi lasciati sui tavoli da piatti o bicchieri bagnati o caldi possono essere rimossi strofinando una sottile pasta di olio d’oliva e sale con le dita, lasciandola riposare per un’ora o due, quindi asciugare.

Ripristino delle spugne – Immergere le spugne in acqua salata fredda dopo che sono state lavate dà loro nuova vita.

Decantazione della schiuma – Se una lavatrice trabocca di troppa schiuma, cospargere sale sulla schiuma per farla diminuire.

Colori che si sbiadiscono – Lavare le tende colorate o i tappeti in fibra lavabile in una soluzione di acqua salata per ravvivare i colori. Il colore di tappeti e moquette sbiaditi si ravviva strofinandoli con forza con un panno bagnato (e strizzato) in una soluzione di acqua salata.

Rimuovere le macchie di sudore – Aggiungere quattro cucchiai di sale a un litro di acqua calda e tamponare il tessuto con la soluzione fino a quando le macchie non scompaiono.

Schiarire tessuti di cotone o lino ingialliti – Far bollire il capo o il tessuto ingiallito per un’ora in una soluzione di acqua, sale e bicarbonato di sodio.

Rimozione di macchie di sangue – Immergere gli indumenti o la stoffa macchiati in acqua salata fredda, quindi lavare in acqua calda e sapone e far bollire dopo il lavaggio. (Utilizzare solo su cotone, lino o altre fibre naturali che possono sopportare alte temperature.)

Rimozione di macchie di muffa o ruggine dai tessuti – Inumidire le macchie con una miscela di succo di limone e sale, quindi stendere l’oggetto al sole per lo sbiancamento; e infine, risciacquare e asciugare.

Pulire il ferro da stiro – Mettere un po’ di sale su un pezzo di carta da cucina e passarci sopra il ferro caldo per rimuovere le macchie ruvide e appiccicose.

Pulizia delle vasche dei pesci – Strofinare l’interno delle vasche dei pesci con sale per rimuovere i depositi di acqua dura, quindi risciacquare bene prima di rimettere il pesce nella vasca. Usa solo sale normale, non iodato.

Pulizia in cucina

Pulizia di padelle unte – La padella di metallo più sporca si lava facilmente se si usa un po’ di sale e si pulisce con carta da cucina. Potete anche aggiungere acqua e sale alla padella e rimettere sul fuoco fino a bollore in modo da accelerare lo scrostarsi del bruciato.

Pulizia di tazze macchiate – Strofinare con il sale rimuoverà le macchie ostinate di tè o caffè dalle tazze.

Pulizia del forno – Il sale e la cannella allontanano l’odore di “cibo bruciato” da forni e fornelli. Cospargere di sale gli schizzi nel forno e sui fornelli quando sono ancora caldi; una volta asciutti, rimuovere le macchie salate con una spazzola morbida o un panno.

Pulizia del frigorifero – utilizzare acqua frizzante con aggiunta di sale per pulire e togliere gli odori dall’interno del frigorifero.

Spegnere gli incendi di grasso – Il sale gettato su grasso o olio che ha preso fuoco sul fornello o nel forno soffoca le fiamme. Non usare mai acqua: farà schizzare il grasso in fiamme!

Pulizia dell’argenteria annerita – Strofinare l’ossidazione con sale prima del lavaggio.

Pulizia delle pentole in rame – Rimuovere le macchie dalle pentole in rame cospargendo di sale il pezzo in rame e strofinando con un panno imbevuto di aceto.

Pulizia delle caffettiere – Rimuovere il nero dalle caffettiere riempiendo il serbatoio d’acqua, come per fare un caffè, e aggiungendo quattro cucchiai di sale, fare bollire come al solito.

Rimozione dell’odore di cipolla dalle mani – Strofinare le dita con sale inumidito con aceto.

Contenitori “rinfrescati” – Il sale può “rinfrescare” e deodorare thermos e brocche, caraffe e altri contenitori che odorano di chiuso o che abbiano un cattivo odore.

Pulizia degli scarichi del lavello – Versare regolarmente una salamoia forte (acqua e sale) nello scarico del lavello della cucina per eliminare gli odori e impedire l’accumulo di grasso.

Schiarire i taglieri – Dopo averli lavati con acqua e sapone per i piatti, strofinare i taglieri con un panno umido imbevuto di sale; le tavole saranno più chiare e luminose.

Evitare che il cibo si attacchi – Strofinare una padella con un piccolo sacchetto di sale per evitare che si attacchi il cibo e fumi. Cospargere con un po’ di sale la padella prima di friggere il pesce per evitare che il pesce si attacchi. Cospargere di sale le padelle lavate o le piastre per la verdura da grigliare, scaldare sul fornello e togliere il sale; al successivo utilizzo, gli alimenti non si attaccheranno.

Prevenzione della muffa – Per prevenire la muffa sul formaggio, avvolgerlo in un panno inumidito con acqua salata prima di metterlo in frigorifero.

Cibo

Acqua bollente – aggiungere il sale quando l’acqua bolle (e non quando ancora è fredda) farà sì che raggiunga il punto di bollore più velocemente.

Sgusciare le uova – Le uova bollite in acqua salata si puliscono più velocemente dal guscio.

Uova in camicia – cuocere le uova in acqua salata aiuta a rassodare prima l’albume.

Testare la freschezza delle uova – Mettere l’uovo in una tazza d’acqua a cui sono stati aggiunti due cucchiaini di sale. Un uovo fresco affonda; uno un po’ più vecchio galleggerà.

Prevenire l’imbrunimento – Mele, pere e patate lasciate cadere in acqua fredda e leggermente salata mentre vengono sbucciate manterranno il loro colore.

Sgranare le noci pecan – Immergere le noci pecan in acqua salata per diverse ore prima di sgusciarle renderà la pellicola di questi frutti secchi più facili da rimuovere.

Lavaggio degli spinaci – Se gli spinaci vengono lavati in acqua salata, non saranno necessarie pulizie ripetute.

Insalate croccanti – Salare le insalate immediatamente prima di servirle le manterrà croccanti.

Migliorare il caffè bruciato – Un pizzico di sale migliorerà il sapore e rimuoverà l’amaro del caffè bruciato.

Migliorare le patate lesse – Le patate lesse avranno una consistenza fine e farinosa cospargendole di sale dopo averle scolate, quindi rimettetele nella padella e scuotetele rapidamente avanti e indietro per eliminare l’umidità in eccesso.

Come aggiustare le zuppe troppo salate? – Se la zuppa è stata troppo salata, tagliare una o due patate crude e aggiungerle alla zuppa. La patata assorbirà il sale.

Montare la panna e gli albumi – Aggiungendo un pizzico di sale, la panna e gli albumi monteranno meglio.

Mantenere il latte fresco – Aggiungere un pizzico di sale al latte lo manterrà fresco più a lungo.

Indurimento della gelatina – Per far rapprendere rapidamente cibi e dessert contenenti gelatina, posizionarli su uno strato di ghiaccio cosparso di sale.

Salute e bellezza

Gargarismi – Mescolare 1/2 cucchiaino di sale in un bicchiere da 240 ml di acqua calda da usare come gargarismo per il mal di gola.

Pulizia dei denti – Mescolare una parte di sale con due parti di bicarbonato di sodio dopo aver polverizzato il sale in un frullatore. Questa pasta bianca i denti, aiuta a rimuovere la placca e fa bene alle gengive.

Lavarsi la bocca – Mescolare in acqua parti uguali di sale e bicarbonato di sodio come un collutorio che rinfresca l’alito.

Impacchi per gli occhi stanchi – Mescolare 1/2 cucchiaino di sale in mezzo litro d’acqua e utilizzare la soluzione per lavare gli occhi stanchi.

Ridurre il gonfiore degli occhi – Mescolare un cucchiaino di sale in mezzo litro di acqua calda e bagnare dei dischetti di cotone da appoggiare sulle zone gonfie per qualche minuto.

Alleviare i piedi stanchi – Immergere i piedi doloranti in acqua tiepida a cui è stata aggiunta una manciata di sale. Sciacquare in acqua fredda.

Alleviare le punture di api – Bagnare immediatamente la zona della puntura e coprire con sale per alleviare il dolore.

Trattamento delle punture di zanzare e acari – Immergere in acqua salata, quindi applicare una miscela di strutto e sale.

Alleviare la fatica – Fare un bagno di almeno dieci minuti in una vasca d’acqua in cui sono state messe diverse manciate di sale.

Rimozione di pelle secca – Dopo il bagno, quando ancora la pelle è bagnata, fare un massaggio con sale secco. Rimuove le particelle di pelle morta e aiuta la circolazione.

Maschera per il viso – Per una pelle più luminosa, mescolare parti uguali di sale e olio d’oliva e massaggiare delicatamente il viso e il collo con lunghi movimenti verso l’alto e lasciare in posa. Rimuovere la miscela dopo cinque minuti e lavare il viso.

Altri usi domestici

Spegnere gli incendi di grasso – Tieni una scatola di sale a portata di mano sul fornello e vicino al forno e se divampa un incendio nato da olio o grasso, copri le fiamme con il sale. Non usare acqua su questo tipo di fuoco o schizzerà il grasso! Una manciata di sale sulla brace del barbecue ridurrà le fiamme create dal grasso che gocciola sul carbone ardente e attenuerà il fumo.

Candele antigoccia- Immergere le candele nuove in una soluzione salina per alcune ore, quindi asciugarle bene. Quando vengono accese non gocciolano.

Rimuovere la fuliggine – Di tanto in tanto gettare una manciata di sale sulle fiamme del caminetto o della stufa: aiuterà a sciogliere la fuliggine dal camino e il sale farà una fiamma gialla brillante.

Pulizia dei vasi di fiori – Strofinare con sale i vasi per rimuovere i depositi causati da fiori e acqua; se non si riesce a raggiungere i depositi di sporco per strofinarli, mettere una soluzione salina forte nel vaso e agitare, quindi lavare il vaso con acqua e sapone.

Mantenere freschi i fiori recisi – Un pizzico di sale aggiunto all’acqua in un vaso di fiori li manterrà freschi più a lungo.

Pulire i fiori artificiali – Che siano in seta o in nylon, si possono pulire rapidamente mettendoli in un sacchetto di carta con un quarto di tazza di sale. Scuotere delicatamente il sacchetto e i fiori usciranno puliti.

Mantenere i cortili liberi dalle erbacce – Se l’erba indesiderata spunta tra i mattoni, sulla pavimentazione del cortile e sulle recinzioni, spargere un po’ di sale tra i mattoni e nelle fessure, quindi cospargere con acqua o attendere che la pioggia lo bagni.

Mantenere i vetri liberi dal ghiaccio – Strofinare l’interno delle finestre con una spugna immersa in una soluzione di acqua salata e asciugare, in questo modo non si ghiacciano in caso di gelo. Strofinando un piccolo sacchetto di stoffa contenente sale inumidito sul parabrezza dell’auto si eviterà che neve e ghiaccio si attacchino.

Togliere il ghiaccio da marciapiedi e passi carrai – Una leggera spolverata di salgemma su marciapiedi e passi carrai impedirà a neve e ghiaccio di aderire al pavimento e consentirà una facile rimozione. Non esagerare. Utilizzare il sale in modo moderato per evitare danni all’erba e alle piante ornamentali.

Deodorare le scarpe – Mettere un po’ di sale grosso nelle scarpe di tela di tanto in tanto assorbirà l’umidità e aiuterà a rimuovere gli odori.